PERIFERICO FESTIVAL 2023

FESTIVAL DI PRATICHE PERFORMATIVE SITE-SPECIFIC
I funghi sono ovunque, ma è facile non notarli. Sono dentro e fuori di noi. Anche mentre leggete queste righe, stanno modificando il flusso della vita, come fanno da milioni di anni”.

 

Lo studioso Mildran Sheldrake nel suo libro L’ordine nascosto descrive i funghi come organismi creativi, flessibili e collaborativi. Sono in grado, se guardati da vicino, di mettere in discussione i nostri concetti di soggettività e di individuo. 

 

Chiedersi dove comincia e finisce l’io non è semplice come può sembrare a prima vista. Le relazioni simbiotiche dei funghi con le piante ci pongono davanti a un’analoga difficoltà concettuale: possiamo pensare a una pianta senza tenere conto dei reticoli fungini che si intrecciano verso l’esterno, partendo dalle radici fino al terreno? Se seguiamo il groviglio del micelio che si estende dalle radici della pianta, dove dobbiamo fermarci? Dobbiamo considerare anche i reticoli dei funghi vicini che si fondono con quelli della nostra pianta?
Infine, ed è la cosa più sconcertante, dobbiamo considerare anche le altre piante le cui radici condividono lo stesso reticolo fungino?

INFORMAZIONI
E BIGLIETTERIA

[email protected]
tel. 059.6777673

biglietti 8€ / 5€ a seconda degli spazi e delle riduzioni previste

prenotazione obbligatoria per
Modena by Night; Agonistic conversation; Sparks; Mettiti al riparo. Ti amo; Daughters; Stato di cambiamento

Per lo spettacolo Breathing Room i possessori di E’Bal card possono usufruire delle riduzioni previste.


  • gli approfondimenti del programma artistico sono in corso di aggiornamento su questa pagina; per aggiornamenti e altre info seguici sui nostri canali Facebook e Instagram


ACQUISTA ON LINE QUI!

L’intelligenza dei funghi e la loro capacità di mettersi in relazione ci interessano e accendono la nostra immaginazione. Ci aiutano a descrivere la pratica artistica come un sistema relazionale e simbiotico, un campo di sperimentazione potente per trasformare i nostri rigidi criteri di distinzione tra “la mia fine e il tuo inizio” e per mettere in forma nuove prospettive di intra-azione tra persone e collettività.

Affidandosi al desiderio di trasferire dal sotto al sopra questa dinamica di vita e di energia, Presente! 2023 traccia la sua dimensione nei tracciati invisibili percorsi nei mesi di lavoro tra comunità, luoghi, territori e opere. Questa XV edizione del festival si articola come un esteso programma reticolare di azioni performative radicate nella città di Modena e pensate per escogitare nuove forme di complicità tra artistə e ambienti urbani, partecipanti, pubblici. Presente! 2023 dà spazio a opere immersive, nomadi e spaesanti che spesso richiedono l’attiva presenza di abitanti dei quartieri e gruppi di persone di ogni età e provenienza per poter accadere, e che consentono a chi vi partecipa di sperimentare la percezione di prospettive molteplici contemporaneamente.

Periferico mobilita un’idea di città fluida e policentrica, a ritmo di cammino e di bicicletta, in un tempo disteso in cui le distanze si colmano un passo alla volta. Un festival che da sempre riverbera in spazi altri: inventa luoghi di ascolto nelle piazze, si ferma a contemplare l’architettura metafisica di un cimitero, rimbomba nell’eco del soffitto a volta di un’officina artigiana, osserva il trascorrere del tempo apparentemente immobile nel cuore della dismissione industriale, batte nel cuore di una donna sola che cammina per strada di notte, sale le rampe di un vecchio condominio che ci rimanda a un tempo in cui il binomio di edilizia popolare e qualità urbana fondava nuove narrazioni dell’abitare. Presente! 2023 affiora nei luoghi della città, come il corpo fruttifero di un fungo dopo la ramificata esplorazione del suo micelio nel sottosuolo. Indagato per il secondo anno dal festival come ambito di sviluppo delle azioni ospitate,

l’orizzonte della vocalità si rivela quale proposta politica in cui la città è abitata non più da individui autonomi e autosufficienti in cerca di qualcosa che li leghi, magià legati da un dialogo acustico che prende le sue cadenze al ritmo stesso del respiro” nelle parole di Adriana Cavarero. 


Come funghi e piante instaurano relazioni micorriziche (ovvero simbiotiche) intonando una stessa “canzone” metabolica che nessuno potrebbe cantare da solo,
Presente! 2023 è attraversato da numerosi cori in cui si schiudono domande vitali sulla nostra possibilità di imparare a concepirci come uni e al contempo molteplici, accettando gioiosamente il groviglio delle nostre esistenze condivise.

Federica Rocchi e Serena Terranova
— Collettivo Amigdala ♥

Alessandro Bosetti ⋅ Amigdala ⋅ Angelo Pedroni / CollettivO CineticO ⋅ Building Conversation ⋅ Caterina Moroni ⋅ Chiara Guidi / Societas ⋅ Corps Citoyen ⋅ Elisabetta Consonni / Silvia Tagliazucchi ⋅ Elli De Mon ⋅ Fabrizio Saiu ⋅ Francesca Grilli ⋅ Giulia Deval ⋅ Isabella Bordoni ⋅ Jordi Colomer ⋅ Maria Nadotti ⋅ Chiasma / Salvo Lombardo ⋅ Stefano Ricci / Ahmed Ben Nessib / Omar Cheikh ⋅ Strijbos & Van Rijswijk ⋅ Teodora Grano ⋅ To Echo / Fare Eco ⋅ Tolja Djokovic / Aura Ghezzi ⋅ Valentina Medda ⋅ Westfalia


DURANTE
TUTTO
IL FESTIVAL

Raccontare i festival

Progetto di didattica applicata all’analisi e al racconto delle pratiche culturali della contemporaneità con gli studenti del corso di Teatro e informazione tenuto dalla professoressa Roberta Gandolfi per la laurea magistrale in giornalismo, cultura editoriale, comunicazione ambientale e multimediale dell’Università di Parma.

Osservazione partecipante

Altre Velocità cura la realizzazione di un diario di osservazione partecipante dell’edizione 2023 del festival. A partire da un ascolto e un’indagine profonda del festival, il progetto prevede interviste ad artistə, pubblico e persone coinvolte nei progetti al fine di fare emergere le questioni percepite come rilevanti dalle comunità di Periferico. www.altrevelocita.it 


 

PROGRAMMA

 

 

Venerdì 13 ottobre

ore 16 OvestLab 
Building Conversation / Conversazione agonistica (3h)

ore 18.30 OvestLab
Stefano Ricci / Ahmed Ben Nessib / Omar Cheikh / Diquadilà 

ore 22 itinerante
Valentina Medda / Modena by Night (30’)
il luogo di partenza verrà comunicato al momento della prenotazione

Sabato 14 ottobre

ore 10.30 OvestLab
Building Conversation / Conversazione agonistica (3h)

ore 16 itinerante, partenza da Sottopasso Cialdini, Viale Montecuccoli, 4
Fabrizio Saiu / Intermission (50′)

ore 18.30
incontro pubblico Cities by Night; intervengono: Valentina Medda; Florencia Andreola, Giulia Selmi, Cristina Bianchetti, Gian Guido Nobili. Saluti istituzionali Andrea Bosi.

ore 21 + ore 22 itinerante
Valentina Medda / Modena by Night (30’)
il luogo di partenza verrà comunicato al momento della prenotazione

ore 21.30 OvestLab
Elli de Mon in concerto

Domenica 15 ottobre

ore 11 itinerante, partenza da Sottopasso Cialdini, Viale Montecuccoli, 4
Fabrizio Saiu / Intermission (50′)

ore 15 Piazza Mazzini
Building Conversation / La piazza

ore 19.30 Cortile di OvestLab
Neu Radio / Live

ore 21 + ore 22 itinerante
Valentina Medda / Modena by Night (30’)
il luogo di partenza verrà comunicato al momento della prenotazione

ore 21.30 OvestLab
Giulia Deval / Pitch (45’)

Mercoledì 18 ottobre

ore 18 AGO Modena Fabbriche Culturali
Jordi Colomer / Modena Parade, proiezione del film (20′)
— a seguire incontro con l’artista e con Daniele De Luigi e Federica Rocchi (60′)

in collaborazione con FMAV Fondazione Modena Arti Visive
— scopri il progetto: Modena Parade 2022

Venerdì 20 ottobre

ore 17.00
azione collettiva partecipata
OvestLab
SE – Scuola di arti pubbliche e di attivismo civico – riflessione condivisa a partire dai progetti di rigenerazione urbana a base culturale 2022/2023
con Simone Ferrarini / Collettivo FX
e con la partecipazione delle comunità di OvestLab, Bottega Baleno, Fionda – rivista collettiva del Villaggio Artigiano, abitanti effettivi e affettivi del Villaggio Artigiano di Modena Ovest

Sabato 21 ottobre

ore 11 Luogo Home Restaurant
Caterina Moroni / Mettiti al riparo. Ti amo (90′)

ore 11.30 + ore 12 itinerante, partenza da OvestLab
Strijbos & Van Rijswijk / Tempo Rubato (45’)

ore 15 AGO-Modena Fabbriche Culturali | Largo Porta Sant’Agostino, 228
Amigdala / KIN (50’)

ore 17 + 17.30 itinerante, partenza da OvestLab
Strijbos & Van Rijswijk / Tempo Rubato (45’)

ore 18 + ore 19 partenza da OvestLab
Francesca Grilli / Sparks (30’)

dalle 20.30 alle 00.00 OvestLab
Maria Nadotti / Esercizi di allerta.
A cura di Isabella Bordoni e Amigdala

Domenica 22 ottobre

ore 11 Luogo Home Restaurant
Caterina Moroni / Mettiti al riparo. Ti amo (90′)

ore 11.30 + ore 12 itinerante, partenza da OvestLab
Strijbos & Van Rijswijk / Tempo Rubato (45’)

ore 15 AGO-Modena Fabbriche Culturali | Largo Porta Sant’Agostino, 228
Amigdala / KIN (50’)

ore 17 Casa privata
Tolja Djokovic, Aura Ghezzi / Discorso delle Dorotke (45’)
l’indirizzo verrà comunicato al momento della prenotazione

ore 17 + 17.30 itinerante, partenza da OvestLab
Strijbos & Van Rijswijk / Tempo Rubato (45’)

ore 19 Casa privata
Tolja Djokovic, Aura Ghezzi / Discorso delle Dorotke (45’)
l’indirizzo verrà comunicato al momento della prenotazione

ore 19.30 Cortile di OvestLab
Neu Radio / Live

ore 21.30 OvestLab
Westfalia in concerto

Mercoledì 25 ottobre

ore 18 – incontro in diretta streaming
presentazione report di impatto culturale Periferico 2022
 

a cura di Amigdala
con la partecipazione di
Federica Rocchi e Silvia Tagliazucchi / Amigdala
Gaspare Caliri, Francesca Calzolari e Cecilia Colombo / Kilowatt
Matteo Tiezzi / Presidente Fondazione di Modena
Damiano Pellegrino e Gianluca Poggi / Altre Velocità

Venerdì 27 ottobre

ore 19 Palestra La Fratellanza [biglietteria c/o OvestLab]
Salvo Lombardo feat. Marco D’Agostin / Breathing Room (60’)

ore 20 + ore 20.45 + ore 21.30 OvestLab
Chiara Guidi/Societas / La cattedrale sommersa (25’)

Sabato 28 ottobre

ore 16:30 + ore 17 Partenza da OvestLab 
Teodora Grano / Daughters (15’)

ore 18:00 Casa Archivio Cesare Leonardi
a cura di Archivio Architetto Cesare Leonardi / Visita guidata

ore 16.15 + ore 17.00 + ore 17.45 itinerante, partenza da OvestLab
Elisabetta Consonni e Silvia Tagliazucchi / Stato di cambiamento (45′)

ore 19 Palestra La Fratellanza [biglietteria c/o OvestLab]
Salvo Lombardo feat. Francesca Pennini / Breathing Room (60’)

ore 21.30 OvestLab
Alessandro Bosetti / Coniugazioni (35’)

ore 22.30 OvestLab
Dj set a cura di Angelo Pedroni / CollettivO cineticO / Extintion Party
Parte del progetto Esercizi di Pornografia Vegetale

Domenica 29 ottobre

ore 11.00 e ore 11.30 @ itinerante quartiere Sacca di Modena.
Partenza da Piazza Porta Nord, via Manfredo Fanti, 37

Corps Citoyen / Le ultime cose

ore 15.15 + ore 16.00 + ore 16.45 itinerante, partenza da OvestLab
Elisabetta Consonni e Silvia Tagliazucchi / Stato di cambiamento (45′)

ore 17.00 OvestLab
Incontro con Salvo Lombardo; intervengono Chiara Organtini, curatrice e project manager per il progetto Lavanderia a Vapore 2022/2024 e Viviana Gravano, curatrice e storica dell’arte contemporanea, docente presso Accademia di Brera

ore 19.00
GRAN FINALE
un momento di incontro e scambio tra pubblico del festival e artiste e artisti

ore 21.30 OvestLab
Salvo Lombardo / Outdoor Dance Floor (50’)
+ dj set

Acquista i biglietti online!


I LUOGHI

CENTRO FESTIVAL
OvestLab
 
Via Nicolò Biondo, 86 – Modena

MOP / Modena Ovest Pavillion
– Via Emilio Po, 164

Palestra La Fratellanza 
– Via Alfonso Piazza, 76

Luogo Home Restaurant
– Via Cesare della Chiesa, 87

 

 

PERIFERICO CERCA VOLONTARI!

Hai voglia di partecipare a Periferico festival come volontariə?
Unisciti al nostro team nel periodo 13-29 ottobre: lavoreremo insieme per accogliere, presentare e accompagnare artiste, artisti, pubblico e ospiti nei giorni del festival.
Scrivici una mail all’indirizzo [email protected] 
Ti aspettiamo!

PERIFERICO FESTIVAL

a cura di Federica Rocchi e Serena Terranova / Collettivo Amigdala
cura degli spazi e relazioni con il territorio Silvia Tagliazucchi
organizzazione Laura Petrucci
logistica e accoglienza Anita Barbi
comunicazione Sara Garagnani
social media manager Elia Mazzotti Gentili
curatela artistica To Echo / Fare Eco e Esercizi di Allerta Isabella Bordoni
curatela progetti infanzia e adolescenza Daina Pignatti
assistenti ai progetti partecipati Arianna Macrì, Martina Rivoli e Adele Verri
amministrazione Irene Baraldi
ufficio stampa Silvia Bellucci, Claudia Cervellini
relazioni Elena Lamberti
documentazione fotografica Davide Piferi De Simoni
media partner Neu Radio
coordinamento tecnico Antonio Santangelo, Elia Mazzotti Gentili
artwork Sara Garagnani

Con il sostegno e il contributo di: Ministero della Cultura, Fondazione di Modena, Regione Emilia-Romagna, Comune di Modena, Ambasciata e Consolato del Regno dei Paesi Bassi.
Con la partecipazione di: Ater Fondazione.

Periferico è un progetto di Amigdala realizzato nell’ambito di “Presente!” finanziato dal Bando “Mi metto all’opera” 2023 della Fondazione di Modena.

Processi, laboratori e produzione artistica dei progetti Sparks, Diquadilà e SE – evento di chiusura della programmazione culturale 2022-23 sono realizzati nell’ambito di SE – Scuola di arte pubblica e di attivismo civico Progetto vincitore dell’avviso pubblico “Creative Living Lab – 4 edizione” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

Il progetto Cities by Night è sostenuto da ModenaSicura e FISU.
Lo spettacolo Breathing Room di Salvo Lombardo feat. Marco D’Agostin è realizzato nell’ambito di E’Bal – Palcoscenici per la danza contemporanea

Con la collaborazione di: OvestLab, Bottega Baleno, Archivio Architetto Cesare Leonardi, Afor – Archivio di fonti orali, CivicWise Italia, FIAB Modena, OPEN – creazione urbana contemporanea, Dugoni facility management Soc. Coop.; Biblioteche di Modena, Urbaner, NonUnaDiMeno – Modena, Arcigay Matthew Shepard, Cooperativa Caleidos, Istituto storico di Modena, FMAV – Fondazione Modena Arti visive, La Fratellanza ASD, Luogo Home Restaurant, AISO, conoscere Linux, Associazione il Ponte, Spazio Lòdola – Cooperativa Oltremare.


Share this post

Altre azioni